/ 

REGISTER


Infortunio in Amazon – Licenziata: Tribunale Milano IMPONE reintegro !

0

Infortunio in Amazon: migliaia di casi simili ogni anno NON fanno eco, perché i datori di lavoro sono la Piero Costruzioni o la Rossi rubinetterie o Pinco Pallo srl, ma in questo caso il datore è AMAZON.

Una lavoratrice 40 enne si trovava sul posto di lavoro nel magazzino piacentino di Amazon , era caduta fratturandosi un dito di una mano, capita.Infortunio in Amazon

Dopo aver chiesto e ottenuto un primo periodo di malattia, era tornata al suo impiego in un reparto in cui era costretta a utilizzare le mani e quindi, nell’arco di 20 giorni, si era vista costretta a richiedere nuovamente uno stop a causa del riacutizzarsi del dolore e aveva superato il periodo di malattia consentito:  così dopo 180 giorni Amazon le aveva inviato una bella lettera di licenziamento.

Non voglio entrare nel merito della vicenda, giusto o sbagliata che sia stata la decisione del datore di lavoro, fatto sta che, come sempre, la lavoratrice assunta con il Jobs Act  impugna il licenziamento e si apre la vertenza.

Per Amazon è una questione di immagine da difendere, ma per una piccola e media impresa sarebbe una tragedia economica, solo per i costi legali da affrontare per difendersi.

Ovviamente Amazon ha perso la causa, comunque condannandola oltre al pagamento delle spese legali e alla regolarizzazione previdenziale e assistenziale della lavoratrice, anche alla indennità retributiva, e Amazon non va in rovina per questo.

Ma tu che NON sei Amazon, magari sei una piccola snc o srl con 4 o 5 addetti, sai che con 3/400 euro potevi dormire tranquillo come Amazon e potevi sceglierti tu il migliore avvocato del foro per difenderti? Immagina come sarebbe contento il tuo avvocato sapendo che NON è a te che dovrà presentare le parcelle, ma ad una compagnia di assicurazioni!!!

(LIBERA SCELTA dei Professionisti – Legale, Perito di parte e d’ufficio, Arbitro di parte e terzo Arbitro, Informatore, Traduttore e Interprete per DISTRETTO di CORTE D’ APPELLO).

Si perché questo è il costo medio di una polizza di Tutela Legale che ti copre sino a 15/20 mila euro a tua disposizione per difenderti NON solo dalle vertenze con i tuoi dipendenti, ma anche da quelle sul diritto di proprietà o di locazioni, sulla concorrenza sleale, su marchi e brevetti, su vertenze condominiali, su vertenze con Clienti o fornitori, con compagnie di assicurazioni,  per le vertenze di lavoro, e poi in sede Penale ed Amministrativa, in materia contributiva fiscale e tributaria, seguendoti sia nelle fasi del Civile che nel Penale e sollevandoti o rimborsandoti eventualmente da tutta una serie di costi inevitabili come:

  1. SPESE LEGALI e PERITALI in Sede CIVILE, PENALE e per ILLECITI AMMINISTRATIVI dalla fase stragiudiziale e per ogni stato e grado di giudizio
  2. SPESE relative ai PROCEDIMENTI di MEDIAZIONE, CONCILIAZIONE e NEGOZIAZIONE ASSISTITA
  3. SPESE di SOCCOMBENZA nel procedimento in sede civile
  4. SPESE LIQUIDATE ALLE PARTI CIVILI in sede penale
  5. SPESE DI CONTRIBUTO UNIFICATO e REGISTRAZIONE ATTI GIUDIZIARI
  6. SPESE per le PROCEDURE ARBITRALI PROCEDIMENTI SPECIALI e DI URGENZA
  7. SPESE DI GIUSTIZIA PENALE
  8. SPESE PER ACCERTAMENTI EFFETTUATI DALLA SOCIETA’ PER L’ACQUISIZIONE DI CERTIFICATI O DOCUMENTI EQUIPOLLENTI

Si lo so, tanta roba… può succedere tutto questo?

Noi ne vediamo delle belle ma non ti voglio spaventare, solo tranquillizzarti, metterti al sicuro con poche centinaia di euro per evitare di dissanguarti se ti capita qualcosa del genere.

Richiedi un preventivo Gratuito per la tua azienda !
Chiamaci, scrivici, oppure compila ora il form qui sotto !

Se prenoti il tuo preventivo attraverso il form apri subito la tua casella di posta elettronica.
Accertati all’istante che ti sia arrivata una nostra mail di conferma (verifica anche la casella SPAM)

Infortunio in Amazon

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Telefono (richiesto)

Profilo

"Ai sensi del decreto legislativo 196/2003 Codice in materia di protezione dei dati personali il trattamento dei dati che La riguardano sarà improntato ai principi di liceità e correttezza e di tutela della Sua riservatezza e dei Suoi diritti. Il Titolare del loro trattamento è Mas Consulting Surl che ha sede in Pieve Emanuele, Via Bruno Buozzi 7/9. Per richiedere la rimozione dei vostri dati scrivere una mail all'indirizzo info@masconsulting.it con oggetto Cancellami."

Si, accetto

captcha

Lascia un commento

Your email address will not be published.