/ 

REGISTER


Autonomi in gestione separata: ecco le nuove tutele e perché..

0

Nuove tutele per gli Autonomi in gestione separata

Autonomi in gestione separata – Dal punto di vista delle tutele assicurative INPS e INAIL, il lavoratore autonomo è quasi completamente alla mercè degli eventi esterni; a seguito di un infortunio o una malattia l’assistenza sociale è praticamente inesistente, basti pensare che a fronte di una invalidità permanente che impedisca la continuità della propria attività, la conseguente pensione di invalidità (se si sono versati almeno 5 anni di contributi altrimenti “niente”..) non supera i 500 euro mensili (ma ad esempio con il 60% l’assegno può essere di 138,00 euro).

L’imprenditore “imprudente” NON si assicura privatamente e questi sono i risultati, ma ora almeno c’è una piccola novità che è questa:

In caso di malattia o infortunio grave, che impediscano lo svolgimento dell’attività lavorativa per oltre 60 giorni,il Autonomi in gestione separata versamento dei contributi previdenziali e dei premi assicurativi verrà sospeso per l’intera durata della malattia o dell’infortunio fino ad un massimo di 2 anni.

Per quanto riguarda l’indennità della Gestione separata INPS,  nel caso di gravi patologie che comportano una inabilità lavorativa temporanea al 100% i periodi di malattia sono equiparati alla degenza ospedaliera.

L’imprenditore “prudente” invece ha molte armi da utilizzare ma NON le conosce, può costruirsi una vera “fortezza” di coperture assicurative completamente deducibili dal reddito aziendale che nei casi elencati salveranno la sua famiglia e la sua azienda dal “crollo economico”, garantendo un vero reddito / rendita per il “dopo l’evento”.

Per ottenere una prima consulenza ed un preventivo gratuito degli specialisti MAS:
– clicca su “Prenota la tua consulenza e il tuo preventivo Gratuito !”
– ti contatteremo entro 48 ore dalla tua richiesta

Autonomi in gestione separata

 

Lascia un commento

Your email address will not be published.